Come aumentare il valore della tua casa?

E’ possibile aumentare il valore della tua casa, villa, appartamento per affittarla o per venderla?

Ecco alcuni pratici e semplici consigli.

Questi piccoli accorgimenti vi costeranno davvero poco, e vi aiuteranno a concludere molto prima la vendita o l’affitto della vostra casa. Ecco cosa i veterani professionisti del settore immobiliare provenienti da tutto il paese hanno da dire su come farlo e al meglio.

1. CREARE SPAZIO, TANTO SPAZIO

Dove potete abbattete una parete non strutturale, eliminate ad esempio la penisola che separa la cucina dal soggiorno. L’apertura crea un senso di libertà, di respiro. Molti clienti oggi stanno scegliendo questa soluzione. Altri invece che non hanno grandi spazi, stanno provando le penisole mobili.

2. AVERE CURA DEL GIARDINO E DELLE PIANTE

Il giardino, se presente è l’ingresso della casa, che dà subito una prima impressione agli acquirenti. E’ bene curarlo perché quando si entra in un giardino di una casa si hanno diversi stimoli, visivi, olfattivi, tattili, che rimarranno impressi nella mente del futuro acquirente. Curare le piante, potare gli alberi, sistemare le pietre, spazzare via le foglie morte, non sono sono un segno di rispetto per le piante stesse, ma consentono di dare un’ottima prima impressione. Se ci sono piante in casa, stesso discorso, curarle, potarle e mantenerle in salute. Piante o alberi che sono potati male inoltre possono oscurare la luce che entra nella casa, o da fuori, coprire eccessivamente balconi, facendo perdere alla proprietà una buona parte del suo valore intrinseco.

3. LA LUCE

E’ importante gestire in una casa la luce. Sia quella naturale che quella artificiale. Un mediatore immobiliare americano, Robert Bailey dice: “I punti luce in una casa, creano stati d’animo.” Quanto è vero! La luce, come nella fotografia in generale ma anche nella fotografia d’arredo e d’interior, serve a creare quell’atmosfera particolare, a far immaginare al futuro acquirente come lui si vivrà nella nuova casa. Non importa se poi una volta entrato lui cambierà qualcosa, ma intanto l’impatto, gradevole, la storia nella sua testa deve partire appena entra in casa.

E quindi, si agli abbaini, alle finestre (ricordate di ripararle se hanno vetri o legno rotti!), si alle finestre grandi, si a belle tende ma non troppo coprenti. Ricordiamoci che lampade ad alto wattaggio fanno percepire i piccoli spazi più grandi e le luci soffuse portano un certo calore nei piccoli spazi vuoti.

E’ importante anche la gradazione del bianco per ogni stanza. Assolutamente da evitare ad esempio due abat-jour con due lampadine con gradienti di bianco diversi!

4. NON RIMANDARE LA CURA E LA MANUTENZIONE

 Prima di imbattersi in grandi stravolgimenti della casa, è opportuno ispezionarla ed eventualmente mettere a posto le cose che non vanno. Controlliamo le perdite dal tetto, quelle dell’impianto idraulico (compresi i termosifoni), ispezioniamo il forno, ripariamo le finestre rotte o che non chiudono bene, controlliamo i letti, doghe e materassi. Con poche centinaia di euro investiti, si possono guadagnare diverse migliaia di euro in più sul valore della casa. Davvero, bastano pochi semplici accorgimenti per far lievitare il valore dell’immobile. Negli Stati Uniti, le case maggiormente curate hanno una percentuale di vendita e di affitto altissima.

5. PENSA “GREEN”

Se per caso devi rifare l’impianto elettrico e di riscaldamento, pensa ad investire nelle energie alternative. Oggi, anche in Italia, sempre più persone sono attenti allo stile di vita, alla cura della persona e al rispetto per l’ambiente. Ci sono tantissimi modi per rendere la casa meno inquinante e soprattutto anche più economica nelle spese energetiche, soprattutto ora che l’energia elettrica costa così tanto!

6. LA PORTA DI INGRESSO: BELLEZZA E SICUREZZA

Dopo il giardino, la seconda cosa con cui l’acquirente della casa viene a contatto è la porta d’ingresso. Sono i primi 7 secondi che nella mente fanno prendere la decisione di acquistare o meno la casa. Una bella porta, magari dotata di “picchiotti” o battenti preziosi aumenteranno il piacere del momento di ingresso in casa. Una buona porta, magari blindata, renderà poi anche un senso di sicurezza e protezione, ciò che una casa intrinsecamente deve fare.

7. SOTTO I PIEDI, IL CONTATTO CON LA CASA

Di che materiale sono fatti i pavimenti? Se sono fatti di mattonelle, controllare se non siano rotte e che le fughe siano buone. Se c’è il parquet, magari controllare se ci siano graffi o buchi, e cercare di ripararli con lucidatrice e cere apposite.

8. IL BAGNO

Cucina e bagno sono i luoghi che se ben curati, maggiormente aiutano a chiudere la vendita. Curarli per bene di sicuro aumentano il valore della casa e la predisposizione all’acquisto. Se ci sono vetri satinati, sostituirli con vetri chiari e puliti, pulire lo stucco, rimuovere le macchie di ruggine, sostituire, se vecchie, le rubinetterie, se gli armadi cigolano o sono di bassa qualità sostituiteli, se il copri-water è vecchio, cambiatelo!

9. PULIZIA

Lo diamo per scontato ma comunque va detto. Puliamo puliamo puliamo. Non c’è nulla di più sbagliato che lasciare una cucina sporca di grasso di cucinato o un bagno sporco. Anche le pareti vanno analizzate e pulite da ragnatele e fuliggine. Se possibile, utilizzare detersivi poco inquinanti, meglio se naturali e biologici e infine, prima di far visitare la casa, magari accendere qualche incenso delicato, utile anche per energizzare in maniera positiva tutta la casa.

10. SERVIZIO FOTOGRAFICO

Ovviamente la valorizzazione di tutto il lavoro fatto verrà sancita da fotografie professionali che verranno utilizzate per promuovere l’appartamento su portali ed eventualmente ad agenzie immobiliari. Molte agenzie purtroppo non badano a questo dettaglio, non considerando che affidarsi a dei fotografi specializzati in interior photography, aumenta nettamente le percentuali di vendita di qualsiasi immobile. Se l’agenzia non si appoggia ad un fotografo professionista, puoi chiederci un preventivo, saremo lieti di risponderti nel più breve tempo possibile.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail